About

Un laboratorio di interpretrazione digitale per il patrimonio culturale

D’Uva è un laboratorio di interpretazione digitale che collabora con musei e chiese per offrire esperienze interattive e personalizzate attraverso audioguide, videoguide, radioguide, mobile app, totem multimediali, tour guidati e servizi museali.

I musei hanno molte storie da raccontare: noi le interpretiamo e diamo loro vita.

Esperienze digitali

In D’Uva sviluppiamo contenuti innovativi che danno vita alle storie custodite nei musei e che generano esperienze digitali uniche, con l’obiettivo di rafforzare il legame fra museo e visitatore. I nostri progetti sono basati sulle capacità di coinvolgimento dei media digitali e sono sviluppati per trasformare l’interazione in esperienza.

Menti curiose

Insieme formiamo un gruppo di pensatori curiosi, sviluppatori, designer, operatori audio e video, architetti, storici dell’arte, scrittori, tecnici che amano i musei; siamo tutti diversi ma uniti da un unico obiettivo: raccontare storie uniche.

Storytelling creativo

Dal 1959 uniamo sviluppo digitale e storytelling multimediale utilizzando tecnologie diverse per raccontare storie che generano emozioni, creano ricordi e producono esperienze digitali innovative e coinvolgenti.

Multimedia0%
Tecnologie0%
Storytelling0%
Servizi0%
Mobile app0%
Design0%

TEAM CREATIVO

Dal 1959 raccontiamo il patrimonio attraverso la tecnologia.

Nel 1959 il nostro fondatore, Giovanni D’Uva, ha inventato le prime audioguide per raccontare la storia delle chiese. Da allora, ricerchiamo ogni giorno quello che la prossima generazione di innovazioni tecnologiche può portare all’esperienza digitale.

Scopri la nostra storia

UNA LUNGA STORIA

Ogni anno, più di un milione e mezzo di persone

ascolta le nostre storie audio e video.

Duomo_Milano

1959

L'inizio: il Duomo di Milano

Ogni cosa ha un inizio, a volte è discreto, a volte èdirompente. Il nostro è stato inaspettato: nel 1959, Papa Paolo VI, ancora Arcivescovo di Milano, accolse in Duomo le audioguide multilingue inventate da Giovanni D’Uva.

1976

E le immagini?

Un’audioguida non bastava più; allora abbiamo inventato la prima videoguida: 12 diapositive sincronizzate con l’audio grazie a una cellula fotoelettrica: pura tecnologia! Intanto, le nostre audioguide erano già nelle Cattedrali di Firenze, Pisa e Siena e in quasi tutte le Chiese di Roma.

Audioguida Colosseo

1997

Audiotour nel Colosseo

La Legge Ronchey aveva aperto i musei alla gestione privata dei servizi di accoglienza, anche dell’audiotour. Noi proponevamo una delle prime audioguide digitali e la installammo al Colosseo e al Foro Romano. Un nuovo inizio: stavolta dirompente!

Audioguide a Pompei

2000

AUDIOGUIDE A POMPEI

Un’audioguida a Pompei? La prima gara per gestire l’audiotour di Pompei e Ercolano l’abbiamo vinta noi. Poi, nel tempo, abbiamo esteso i servizi a biglietterie, bookshop e didattica e li abbiamo attivati in siti meravigliosi in tutta Italia. Intanto, le nostre audioguide erano già nelle Cattedrali di Firenze, Pisa e Siena e in quasi tutte le Chiese di Roma.

Lilium nel Duomo di Pisa

2012

UN LILIUM DIGITALE

La prima videoguida ha un erede: una postazione multimediale che si chiama Lilium Touch. Un chiosco che si attiva sempre con una moneta, offre sempre un racconto audiovisivo ma è tutta un’altra storia! Tecnologia e contenuti più avanzati e un design unico.

Oculus

2017

UN ALTRO PIANETA

Mobile app, website, social media, augmented reality, experience design, content strategy, virtual reality, immersive technologies. Tutto in una nuova sede, a Firenze: un lo pieno di luce dove le nostre menti creative uniscono design, tecnologia e contenuti, per trasformare le idee in esperienze digitali.

Lavora con noi

POSIZIONI APERTE

CERCASI SVILUPPATORE SOFTWARE e WEB

Cerchiamo uno sviluppatore di software applicativi multipiattaforma e web con una forte curiosità per l’innovazione tecnologica, per arricchire il proprio gruppo di lavoro e contribuire attraverso la propria attività alla spinta digitale della fruizione museale.

 

Il candidato ideale ha passione, curiosità e voglia di crescere, è capace di lavorare in autonomia e in gruppo, partecipando alle varie fasi di sviluppo di progetti interdisciplinari con consapevolezza e attitudine positiva, è capace di gestire più progetti contemporaneamente e risolvere problemi sempre nuovi, in un ambiente caratterizzato da forte propensione all’innovazione.

Per noi è molto importante che il candidato che inseriremo nel nostro gruppo di lavoro abbia le competenze tecniche necessarie e il desiderio di abbracciare, insieme a noi, un progetto e una visione, condividendone il successo.

 

Competenze tecniche richieste:

– Esperienza approfondita su React Native

– Familiarità con le piattaforme di gestione delle release di Apple, Google e Huawei (Preferenziale)

– Ottime capacità di sviluppo su piattaforma WordPress

– Ottime conoscenze del funzionamento e delle logiche legate a WordPress

– Buona conoscenza della lingua inglese.

 

Competenze tecniche gradite:

– conoscenza di Java per sviluppo su dispositivi Android

– conoscenza di Objective-C e Swift per sviluppo su dispositivi iOs

– conoscenza dei linguaggi HTML, CSS, JAVASCRIPT e PHP

– conoscenza dei web standards e della loro evoluzione

– conoscenza dei principali aspetti legati all’ottimizzazione delle performance di siti e applicazioni web

– conoscenza di piattaforme di e.commerce

 

Soft skills

– Capacità di relazionarsi con interlocutori differenti e di seguire e gestire discussioni tecniche con figure tecniche e non

– Attitudine a risolvere problematiche anche mai affrontate prima

– Flessibilità, determinazione e capacità di gestione delle priorità

– Attenzione ai dettagli e alla qualità del codice

– Capacità di analisi e orientamento al problem solving

– Senso di responsabilità nel portare a termine i compiti assegnati

– Curiosità e voglia di apprendere nuove tecnologie e metodi di lavoro

 

I candidati dovranno essere in possesso di regolare green pass.

La ricerca ha carattere di urgenza ed è rivolta a persone di entrambi i sessi. I dati saranno trattati e conservati esclusivamente per finalità di selezione presenti e future, garantendo i diritti di cui all’art. 13 DLgs 196/03

Non trovi nessuna posizione che ti interessa? Inviaci la tua candidatura spontanea!

Certificazioni

Modello 231 e Codice etico

 

Il d.lgs. 231/2001 ha introdotto per la prima volta nel nostro ordinamento la nozione di responsabilità “amministrativa” delle società per alcuni reati commessi, o tentati, nell’interesse o a vantaggio della società, da persone fisiche che rivestono posizioni cosiddette “apicali” (rappresentanza, amministrazione o direzione dell’ente o di altra unità organizzativa o persone che ne esercitino, di fatto, la gestione ed il controllo) o da dipendenti, collaboratori e/o terzi che operano a qualsiasi titolo in nome, per conto o comunque nell’interesse della società.
D’Uva S.r.l., nel perseguimento della gestione delle attività aziendali sulla base dei valori di efficienza, correttezza e lealtà in ogni processo di lavoro, ha deciso di adeguare la propria compliance alle prescrizioni del d.lgs. 231/2001, mediante l’adozione del Modello di Organizzazione, Gestione e Controllo (il “Modello”).
Tale iniziativa è stata assunta nella piena convinzione che l’adozione e diffusione di tale strumento a tutti i livelli aziendali possa consentire a D’Uva S.r.l. di:
rafforzare il sistema di controllo interno;
migliorare la propria organizzazione aziendale, adeguandola agli standard del settore, nonché l’efficacia e la trasparenza nella gestione delle attività aziendali ed assicurare il rispetto degli adempimenti previsti dal d.lgs. 231/2001;
sensibilizzare tutti coloro che operano in nome e per conto di D’Uva S.r.l. affinché gli stessi adottino comportamenti eticamente corretti e trasparenti, idonei a prevenire la commissione dei reati previsti dal d.lgs. 231/2001.
In ottemperanza a quanto previsto da d.lgs. 231/2001, D’Uva S.r.l. ha istituito l’Organismo di Vigilanza, al quale compete la vigilanza sul funzionamento e sulla effettiva osservanza del Modello.
Le segnalazioni, all’Organismo di Vigilanza di D’Uva S.r.l., di comportamenti o eventi idonei, anche potenzialmente, a determinare una violazione del Modello o che più in generale rilevino ai fini del d.lgs. 231/2001, possono essere inviate secondo le seguenti modalità:

  • per posta elettronica certificata all’indirizzo: odv.duva@pec.it;
  • per posta elettronica ordinaria all’indirizzo: odv@duva.eu;
  • per posta ordinaria a: Organismo di Vigilanza c/o D’Uva S.r.l. – Viale Petrarca, 116 – 50124 Firenze.